Odontoiatra.

odontoiatria

odontoiatria

Odontoiatra.

L’odontoiatria è quella branca della medicina che si occupa della prevenzione, della diagnosi e della terapia medica e chirurgica delle patologie che colpiscono denti, gengive, ossa mascellari (mascellare superiore e inferiore o mandibola), articolazioni temporo-mandibolari (ATM), ghiandole salivari, tessuti neuro-muscolari e mucose orali.

Tutte le parti appena descritte vengono spesso sinteticamente nominate come “apparato stomatognatico”

Ramo della medicina che si occupa della patologia dei denti e della bocca e del relativo trattamento (medico, chirurgico, protesico).

Il dentista è il professionista sanitario che si occupa della diagnosi e della terapia delle malattie e anomalie, congenite e acquisite, del cavo orale e dei relativi organi e tessuti, nonché della prevenzione e della riabilitazione odontoiatriche.

Secondo la legge vigente nei diversi Paesi, per esercitare la professione di dentista può essere necessario un diploma o una laurea in un corso di studi specialistico in odontoiatria oppure una laurea in medicina con specializzazione in odontoiatria, e in alcuni Paesi anche un’abilitazione all’esercizio della professione.

Il termine dentista è talvolta utilizzato anche per indicare il personale tecnico non medico, sebbene sia più appropriato il termine odontotecnico o meccanico dentista.

In Italia l’esercizio della professione di odontoiatra è riservato ai professionisti iscritti all’albo provinciale dei medici chirurghi e degli odontoiatri.

La legge 409/1985 definisce i requisiti per esercitare la professione di odontoiatra, la cui attività è subordinata, previo superamento di una prova attitudinale, al possesso di: una laurea in odontoiatria e protesi dentaria (la durata legale del corso di studio era di cinque anni prima del 2009 e di 6 anni successivamente).

Un diploma di specializzazione in odontostomatologia (esistito fino al 1994); una laurea in medicina e chirurgia, purché iscritti al relativo corso di laurea prima del 28 gennaio 1980, data d’istituzione del corso di laurea in odontoiatria e protesi dentaria.

Va pertanto considerato esercizio abusivo della professione quello condotto da persone prive del necessario titolo di studio, inclusi gli odontotecnici.

Questi ultimi sono, infatti, in possesso di un diploma di scuola secondaria superiore che li abilita a costruire protesi dentarie su prescrizione di odontoiatri ma non ad intervenire sui pazienti.

L’odontoiatria presenta diverse branche specialistiche; in Italia sono attive le scuole di specializzazione universitarie postlaurea in chirurgia odontostomatologica e in ortognatodonzia.

L’odontoiatra può prescrivere tutti i medicamenti necessari all’esercizio della sua professione; egli inoltre recita il giuramento di Ippocrate ed è tenuto a rispettare il codice deontologico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *